BLOG
поздравления с новорожденным

IL BLOG DI TI EDUCO IL CANE

Ti educo il cane

Aiutare cane e proprietario a comprendersi e gettare le basi educative per una serena convivenza

  • Home
    Home This is where you can find all the blog posts throughout the site.
  • Categories
    Categories Displays a list of categories from this blog.
  • Tags
    Tags Displays a list of tags that have been used in the blog.
  • Bloggers
    Bloggers Search for your favorite blogger from this site.
  • Team Blogs
    Team Blogs Find your favorite team blogs here.
  • Login
    Login Login form

PERCHE' E' PREFERIBILE L'USO DELLA PETTORINA

Posted by on in EDUCAZIONE DEL CANE
  • Font size: Larger Smaller
  • Hits: 3328
  • Print

Dagli studi del famoso psicologo svedese Anders Hallgren, che ha dedicato la vita ai problemi del cane, si è evidenziato che i cani soffrono per problemi al dorso almeno quanto gli esseri umani.

Ricerche scientifiche condotte da un gruppo di chiropratici, su 400 cani apparentemente sani, hanno rilevato che nel 63% dei casi, era presente qualche forma di dorsopatia, accompagnata frequentemente da problemi comportamentali.

Ancor più sconcertante è stato il riscontro di danni localizzati alla colonna cervicale, nel 91% dei cani strattonati o soliti tirare al guinzaglio!

Alla luce di questo studio, sempre più educatori e istruttori cinofili, che considerano prioritario il benessere del cane, hanno deciso di passare alla pettorina, abbandonando definitivamente l’uso dei collari fissi e in particolar modo del deleterio collare a strozzo.

 

I vantaggi della pettorina a H

 

In commercio esistono svariati modelli di pettorine e pettorali, tra cui quelle che stringono le scapole se il cane entra in tiro (a volte con cordini scorrevoli) che sono ovviamente sconsigliabili per il rischio di problemi fisici legati all’articolazione della spalla.

La pettorina a H permette al cane di muoversi in completo agio, è facile da indossare e si regola in più punti avvolgendolo senza costrizioni.  Anche quando il cane tira al guinzaglio o deve essere trattenuto, garantisce il massimo confort, poiché la pressione si distribuisce esclusivamente sullo sterno e sul torace, senza produrre dolore, senso di costrizione o sfregamenti sulla pelle.

 

b2ap3_thumbnail_BLOG.png

 

  1. La pettorina appoggia sulle spalle e il petto
  1. Il punto di aggancio è verso la metà della schiena e fa leva sul baricentro
  1. Dona al cane benessere psicofisico
 

 

IMPORTANTE

Il collo è una regione molto delicata poiché:

  1. Si regge sulle vertebre cervicali, già sollecitate dai muscoli del treno anteriore e dalla testa, e non a caso sede delle più frequenti infiammazioni;
  2. È sede di alcuni tra i più importanti plessi circolatori, con ripercussioni non solo locali ma altresì sulla frequenza cardio-respiratoria;
  3. Ospita tanto gli organi respiratori quanto quelli dell'alimentazione, nonché la ghiandola tiroidea.

IN CONCLUSIONE…

  1. La pettorina a H preserva il cane dagli effetti negativi procurati dal collare quali:

~         Danni fisici alla cervicale e alla colonna vertebrale

~        Malintesi e conflitti all’interno della relazione

  1. Consente al cane un movimento sciolto e senza costrizioni di alcun tipo, soprattutto attorno al collo, dandogli una totale libertà psicofisica.
  1. Evita i danni provocati da strattoni anche involontari (problemi alla cervicale, schiacciamenti dei dischi intervertebrali, difficoltà del cane a fidarsi di noi...)
  1. Avvolge il movimento del treno anteriore del cane, dandogli maggior consapevolezza di sé.

 

  1. Previene i conflitti. I cani utilizzano determinate posture (prossemica) per comunicare le proprie emozioni e intenzioni. Esiste un “galateo” canino che prevede che quando due cani si incontrano, debbano avvicinarsi l’uno all’altro assumendo una traiettoria curvilinea, abbassando la testa o volgendo lo sguardo altrove, per rendere l’incontro meno problematico. Purtroppo, molto spesso, i proprietari inconsapevolmente si avvicinano in linea retta, tenendo il proprio cane al guinzaglio corto o in tensione, nel tentativo di avere un maggior controllo sulla situazione. In questo modo, se il cane indossa un collare, sarà per lui impossibile assumere le posture adeguate, e rischierà di trasmettere all’altro cane un messaggio che potrebbe dare origine a un conflitto.
  2. E’ importante sottolineare che la pettorina, da sola, non risolve il problema del cane che tira al guinzaglio, ma se abbinata a un guinzaglio lungo 3 metri, agevola i movimenti del cane e gli permette di comunicare correttamente, mettendolo nelle condizioni ideali per apprendere la condotta al guinzaglio.

 

P.S. Se hai trovato questo articolo interessante, fai un favore ai tuoi amici, condividilo su Facebook

 

©Carla Barbetta
0
Trackback URL for this blog entry.
Educatore Cinofilo in ambito pedagogico con approccio cognitivo-zooantropologico riconosciuto FICSS e CSEN Cinofilia a livello Nazionale
Consulente Educativo CReA
Esperta nella relazione uomo-animale
Tecnico Mobility Dog

FACEBOOK