CONSULENZE PREADOTTIVE
поздравления с новорожденным
  •  

 

 

Perchè un cane?

 

Molto spesso le motivazioni che inducono le persone a adottare un cane sono davvero bizzarre, ad esempio:

 

  • C’è chi prende un cane perché ha tanto affetto da donare
  • Chi si sente solo e ha bisogno di compagnia
  • Chi vuole regalare un compagno di giochi al figlio
  • Chi sceglie una razza vista in un film o in uno spot pubblicitario
  • Chi vive il cane come un prolungamento di sé e non riesce a scorgerne la vera essenza
  • Chi vede il cane come una proiezione di ciò che vorrebbe essere o fare, e attraverso di lui compensa le proprie carenze.
  •  
  • Sono queste alcune tra le motivazioni più frequenti e tutte quante hanno più a che fare con i bisogni e le carenze umane, che con il cane stesso.

 

Adozione consapevole

 

L’adozione è una scelta importante e va ponderata e affrontata con consapevolezza e responsabilità. Come tutte le relazioni, richiede impegno e dedizione, tempo da dedicare all’altro, il riconoscere e accettare la sua diversità, e il fornirgli attraverso le esperienze positive, quelle competenze che gli consentiranno di adattarsi al nostro stile di vita.

Tutto questo, deve passare necessariamente attraverso la conoscenza di una specie tanto diversa dalla nostra per bisogni e comunicazione, solo così potremo godere appieno della sua vicinanza e ci stupiremo di quanto questa relazione potrà darci.

 

Cane di razza o meticcio?

 

Molto spesso, quando chiedo ai neoproprietari, cosa li ha portati a scegliere quella specifica razza, mi sento dire: «Mi piaceva!»

Scegliamo i cani per la taglia, per la lunghezza del pelo, il colore del mantello, per la loro bellezza esteriore, senza pensare che dietro quell’aspetto si nasconde un preciso profilo comportamentale.

Il primo passo da compiere, quindi, è informarci sulle funzioni per cui la razza è stata creata.  Ci darà un’idea sommaria di quelle che sono le sue attitudini, ossia le azioni che è portato a compiere anche solo per gioco, il carattere, la tempra e il temperamento.

Solo allora saremo in grado di scegliere quale cane è più adatto a noi, al nostro stile di vita.

Un po’ più complessa è la scelta, quando si parla di meticci. In questo caso, gli esperti concordano sul fatto che le attitudini corrispondono alla razza a cui somiglia di più.  È bene comunque non dimenticare, che dietro alla razza c’è l’individuo nella sua soggettività e con le sue esperienze. Un buon punto di partenza potrebbe essere quello di non limitarsi a visitare un solo allevamento, onde evitare di scegliere senza avere parametri di confronto, e diffidare a priori degli pseudo-allevatori che propongono cuccioli di tutte le razze, in quanto molto spesso, provengono dai paesi dell’Est o da allevamenti in batteria.

 

 

FACEBOOK